Chiffon Cake all’acqua di rose e cioccolato

So di aver scritto più volte di quanto ami vivere il giardino, con la bella stagione diventa un prolungamento della mia cucina, del mio studio, della mia zona relax, insomma ci passo tutto il tempo che posso soprattutto ora che i roseti sono fioriti e ne raccolgo grandi mazzi da tenere in casa e anche per preparare dolci come la Chiffon Cake di oggi profumata all’acqua di rose e glassata al cioccolato, decorata con petali di rosa caramellati.
Non si può dire che sia un dolce dai tempi rapidi, serve tempo per preparare l’acqua di rose e per caramellare i petali, inoltre la cottura della Chiffon Cake è abbastanza lunga, ma prendetelo come del tempo solo per voi, una sorta di elogio alla lentezza che terminerà in dolcezza, perché vi garantisco che la meta vale il viaggio! 😉

©Roberta Nozza fotografia
©Roberta Nozza fotografia

INGREDIENTI per l’acqua di rose

7 rose + 1 non trattate

Acqua distillata q.b.

per la torta ne serviranno 180 g ma preparatene di più così da poterne sfruttare i diversi usi.

COME PROCEDERE

Togliete i petali alle 7 rose ed eliminate la parte bianca che li teneva attaccati al calice, sciacquateli delicatamente con acqua fredda quindi metteteli in una casseruola e ricopriteli abbondantemente di acqua distillata. A fuoco medio fate sobbollire e togliete dalla fiamma, coprite con un coperchio e lasciate in infusione per almeno due ore prima di filtrare e raccogliere l’acqua di rose in una bottiglia di vetro. In questo modo  potrete conservarla in frigo per 3/4 giorni ed utilizzarla a scopo alimentare o per la pulizia del viso. Con la rosa rimasta farete i petali caramellati, a differenza dell’acqua che va preparata il giorno prima, i petali si possono caramellare mentre la torta si raffredda perché richiedono solo 15 minuti di preparazione e nel corso della ricetta vi spiegherò come fare.

©Roberta Nozza fotografia

INGREDIENTI per la Chiffon Cake stampo 26 cm

Stampo specifico per Chiffon Cake, io vi consiglio questo, il fondo aderisce perfettamente ed eviterete rischiose fuoriuscite di composto, inoltre è perfettamente antiaderente, tutto ad un costo accessibilissimo.

300 g farina manitoba

300 g zucchero finissimo

180 g acqua di rose

130 g olio di semi

6 uova grandi bio

16 g lievito per dolci

8 g cremor tartaro bio

scorza grattugiata di 1 limone bio

un pizzico di sale

PROCEDIAMO

In una ciotola capiente setacciate la farina, il lievito, lo zucchero e il sale.
A parte emulsionate l’acqua di rose intiepidita con l’olio di semi e unite alle polveri amalgamando con cura, aggiungete la scorza di limone e mescolate ancora.
Separate i tuorli dagli albumi che monterete a neve ferma insieme al cremor tartaro 
Incorporate i tuorli uno ad uno al composto delle polveri avendo cura e successivamente unite gli albumi mescolando delicatamente per non smontare, otterrete un composto soffice e spumoso che vi darà già l’idea di quanto sarà morbida la vostra Chiffon Cake.
Versate nello stampo che non va assolutamente imburrato ne oliato!
Infornate e cuocete a 150° per 75 minuti con forno statico. Controllate sempre la cottura perché ogni forno ha caratteristiche differenti.
A cottura ultimata togliete dal forno e lasciate raffreddare 5 minuti prima di capovolgere lo stampo sui piedini e attendere che si raffreddi completamente, solitamente la torta scende da sola, in caso contrario aiutatevi con un coltello affilato e sformate su di un piatto da portata prima di decorare a piacere.

Ho rifinito con GLASSA al cioccolato fondente che trovate in questo articolo, si prepara velocemente ed è squisita oltre che di grande effetto. Per la decorazione io ho deciso di omaggiare il mio giardino ricreando un piccolo roseto con i boccioli della stessa rosa usata per preparare l’acqua.
La Chiffon Cake si presenta elegante mantenendo però il suo caratteristico aspetto rustico e accogliente.

©Roberta Nozza fotografia

CARAMELLARE i petali

Prendete i petali della rosa precedentemente tenuta da parte, puliteli con acqua fresca e asciugateli delicatamente con carta assorbente, quindi metteteli su di una teglia con carta da forno e cospargeteli di zucchero, infornate a 160° per 10 minuti a forno statico, lasciateli raffreddare e usateli per decorare., sono buonissimi!

©Roberta Noza fotografia

 

©Roberta Nozza fotografia

Come vi avevo anticipato preparare questa Chiffon Cake è un po’ laborioso, ma vi garantisco che il risultato è entusiasmante, sarà che io amo queste ciambellone che sanno di abbracci famigliari, perfette per una colazione in tutta morbidezza, il top per dare inizio ad una giornata o per concluderla in dolcezza non credete? 🙂
Il dolce si conserva per una settimana in un contenitore protetto…sempre che non la finiate prima, da me non resiste così a lungo pur avendo dimensioni non indifferenti. Fatemi sapere!

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: