Plumcake agrumi e carote

Plumcake alla frutta

Nel precedente articolo vi ho parlato dei benefici dei succhi di frutta estratti a freddo e vi ho lasciato la ricetta per ottenere un ottimo succo ACE, anticipandovi che con i residui secchi dell’estrattore si possono preparare dolci leggeri e gustosissimi come il Plumcake di cui vi lascio ingredienti e ricetta.

Per questo dolce ho utilizzato arance, carote sotto forma di residui secchi, ricchi comunque di fibre e ancora capaci di dare sapore.
I residui secchi sono ciò che rimane di frutta e verdura dopo averli processati con un estrattore a freddo, nel mio caso quello che trovate al link sottostante e che vi ho descritto in questo articolo. 

Link utili:

 

Plumcake al gusto ACE
©Roberta Nozza fotografia

INGREDIENTI 

250 g di residuo secco del succo ACE da arance e carote bio

125 g yogurt greco

200 g farina 00

200 g zucchero di canna

1 bustina lievito per dolci

2 uova

25 g burro

la scorza grattugiata di 1 limone non trattato

1 pizzico di sale

PROCEDIAMO

In una terrina mescolare i residui secchi con uova, zucchero, scorza, yogurt e il pizzico di sale, incorporare farina e lievito dopo averli passati al setaccio, infine unire il burro fuso.
Versare in uno stampo per plumcake e cuocere a 180° per 40/45 minuti con forno statico.
E’ un dolce leggerissimo e gustoso da accompagnare con succo ACE o con dell’acqua aromatizzata agli agrumi

Plumcake agli agrumi e carote
©Roberta Nozza fotografia

Se volete preparare una bevanda dissetante ricca di calcio, ferro e vitamina B6 potete ricorrere all’acqua detox servendovi di questi ingredienti:

2,5 l di acqua

3 arance non trattate

2 prugne bio

1 rametto di rosmarino bio

Lavare bene tutti gli ingredienti, tagliarli in pezzi piccoli o fette sottili quindi ricoprirli d’acqua e lasciarli in infusione in frigorifero da 2 a 8 h.
Potete anche ricorrere ad un infusore da portare con voi durante la giornata così da avere sempre a portata di mano la vostra scorta di vitamine e sali minerali oltre ad un’ ottima soluzione dissetante, in questo articolo ne parlo in modo più approfondito.

Link utili:

Acqua detox
©Roberta Nozza fotografia

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: